News slide
News

Odontoiatria e postura corporea – Una ricerca per la formazione continua degli Odontoiatri

CopertinaRIS
Una ricerca dei Dr. Perinetti e Contardo circa la reale utilità delle tecniche posturografiche in ambito odontoiatrico è stata inclusa nell'ultimo numero della 'Rivista Italiana di Stomatologia' (RIS) redatta da ANDI per la formazione continua degli Odontoiatri . L'articolo originale  pubblicato dalla rivista 'Journal of Oral Rehabilitation' è stato qui tradotto in italiano. RIS Inner   Riassunto: la presente revisione sistematica ha lo scopo di valutare le evidenze scientifiche relative alle correlazioni individuabili tra sistema stomatognatico e postura del corpo, per comprendere se la posturografia possa essere utilizzata come strumento diagnostico in odontoiatria. E’ stata condotta una ricerca in Medline da gennaio 1966 a maggio 2009 e sui titoli di articoli scientifici. Gli articoli selezionati per essere inclusi nell’analisi finale sono stati 21. Tutti gli studi erano di bassa qualità, ad eccezione di 1 solo di qualità medio/alta. Solo 2 degli studi avevano un follow-up, rispettivamente di 28 giorni e 1 anno. Nel complesso, 14 studi hanno identificato delle correlazioni tra il sistema stomatognatico e la postura del corpo per almeno 1 dei parametri utilizzati, sebbene per 4 di questi studi gli autori abbiano invitato ad interpretare i dati con cautela. Dopo un riesame dei dati riportati in 13 studi, è stata individuata una correlazione debole con una rilevanza biologica ma non clinica. Sebbene la scarsa qualità degli studi pubblicati rappresenti un limite, si è concluso che è possibile individuare delle correlazioni tra il sistema stomatognatico e la postura del corpo, quantomeno in condizioni sperimentali, tuttavia, le evidenze sostengono limitatamente l’uso della posturografia per il controllo delle risposte posturali del corpo ai cambiamenti del sistema stomatognatico (inclusi i disturbi temporomandibolari). Sebbene sarebbe necessario disporre di ulteriori studi con evidenze scientifiche di migliore qualità, quelle attualmente disponibili non sostengono che la posturografia possa essere utilizzata come mezzo diagnostico in odontoiatria.