per-i-pazienti-bambini-slideOrtodonzia dei bambini
Bambini
chi-sono-icon

Ortodonzia nei bambini


Prima visita:
quando e perché.


La visita specialistica entro i 7 anni è necessaria perché molte situazioni possono essere individuate e affrontate correttamente in stadi molto precoci. A volte è sufficiente modificare le sole abitudini come il succhiamento del dito per risolvere una malocclusione in fase precoce. Altre volte sono richieste terapie di tipo ortopedico per espandere il palato o stimolare la crescita della mascella superiore.

Tali terapie vengono effettuate tramite apparecchi fissi o rimovibili a seconda delle circostanze con tempi e modalità strettamente individuali. Uno stretto controllo della collaborazione e dell’igiene orale durante tali interventi ortopedici fanno parte dei piani di trattamento.

 


I problemi che vengono affrontati nella terapia intercettiva


I problemi che si manifestano precocemente sono il morso aperto

anteriore o laterale, perdita precoce dei denti da latte con chiusura dello spazio per il dente permanente che dovrà erompere, anomalie di eruzione varie, palato stretto con morso crociato posteriore e il mascellare ‘corto’ con morso crociato anteriore (Classe III). Tutti questi problemi vengono affrontati in genere in bambini dai 7 ai 10 anni di età.

  • BAMBNI-moso-aperto-anteriore

    Morso
    aperto anteriore
  • morso-aperto-laterale

    Morso
    aperto laterale
  • BAMBINI-morso-profondo

    Morso profondo
  • palato-stretto-morso-crociato-laterale

    Palato stretto con morso crociato laterale
  • anomalie-eruzione

    Anomalie di eruzione
  • mandibola-lunga-small

    MANDIBOLA LUNGA (CLASSE III)
  • perdita-dente-per-carificazione

    Perdita precoce di dente da latte per carie estesa
  • mancanza-spazio-arcata-inferiore

    Mancanza di spazio all’arcata inferiore
  • BAMBINI-mancanza-spazio-arcata-superiore

    Mancanza di spazio all’arcata superiore

Fisso o mobile?


Molte volte ci si chiede quale apparecchio fisso o mobile sia migliore. Altre volte viene richiesto che sia o fisso o mobile in base alle proprie esigenze.

In realtà il tipo di apparecchio ortodontico dipende sia dal tipo di terapia che si andrà ad effettuare che dalle esigenze e caratteristiche specifiche dei pazienti. L’evoluzione tecnologica e la ricerca hanno reso possibile l’uso di apparecchi sia fissi che mobili in molti tipi di terapia, ma restano pur sempre delle differenze

di cui i genitori dei pazienti saranno informati prima di optare per l’una o l’altra scelta.

  • espansore-palatale

    ESPANSORE HYRAX

    Espande ortopedicamente il
    mascellare superiore

    FISSO

  • Haas Originale

    Espansore di Haas

    Espande ortopedicamente il mascellare superiore

    FISSO

  • espansore-resinato

    ESPANSORE RESINATO

    Espande ortopedicamente
    il mascellare superiore

    FISSO

  • BAMBINI-espansore-Hyrax-sfilabile

    Espansore Hyrax sfilabile

    Espande ortopedicamente il mascellare superiore

    MISTO FISSO/RIMOVIBILE

  • Espansione-Sfilabile.1

    Espansore di Haas sfilabile

    Espande ortopedicamente il mascellare superiore

    MISTO FISSO/RIMOVIBILE

  • BAMBINI-espansore-per-trazione-mascellare

    Espansore Hyrax modificato

    Con trazione avanza il mascellare superiore

    FISSO

  • Spring-Jet-Inferiore

    SPRING-JET INFERIORE

    Espande l’arcata inferiore

    FISSO

  • Espansore-inferiore

    ESPANSORE INFERIORE A VITE

    Espande l’arcata inferiore

    FISSO

  • placca-schwarz-inferiore

    PLACCA DI SCHWARZ
    INFERIORE

    Espande l’arcata inferiore

    RIMOVIBILE

  • BAMBINI-barra-transpalatale

    BARRA TRANSPALATALE

    Preserva gli spazi durante la permuta.

    FISSO

  • arco-linguale

    ARCO LINGUALE

    Preserva gli spazi durante
    la permuta

    FISSO

  • trazione-extra-orale-notturna

    TRAZIONE EXTRA-ORALE
    (NOTTURNA)

    Modifica la crescita della
    mandibola e della mascella

    RIMOVIBILE